Centro Residenziale
Tempo libero (congedi) - Attività ricreative

I congedi fanno parte integrante del percorso riabilitativo e vengono discussi, preparati e valutati dagli educatori in accordo con l'équipe.
Il lavoro al Centro è volto al reinserimento all’esterno degli ospiti, ad una reintegrazione sociale abitativa e lavorativa. Dopo un primo mese di permanenza vi sono quindi regolari rientri a casa il fine settimana.
Il primo mese è inteso come protezione, come periodo di osservazione e dà l’opportunità di porre un distacco dal proprio ambiente, di fare un bilancio e anche permettere un ristabilimento psicofisico. Inoltre questo periodo è concepito per la sperimentazione di attività sostitutive, il confronto con il tempo vuoto e la noia, la sperimentazione della vita in gruppo, il distacco dall’ambiente familiare e sociale. Si programma il cambiamento e si cerca una esperienza positiva di lucidità.
A partire dalla quarta settimana di permanenza al Centro, gli ospiti possono entrare in una fase di sperimentazione di congedi durante il fine settimana. Lo scopo è la messa in pratica delle strategie apprese per prevenire le ricadute, il confronto con le proprie difficoltà in ambiente non protetto, la sperimentazione e l’organizzazione del tempo libero. Non da ultimo lo scoprire cosa sta funzionando bene e quali sono le difficoltà ancora da affrontare.
Nella fase di dimissione, decisa negli incontri di sintesi, vengono generalmente concordati congedi più lunghi come preparazione all’uscita dal Centro. Soprattutto per programmi di lunga degenza questo diventa importante per permettere un reinserimento a casa, ristabilire i contatti sociali, ecc.

Direzione

É composta dal direttore, dal vice-direttore, dall’assistente di direzione e dal responsabile dei servizi contabili. Si occupa della gestione amministrativa e contabile dell’istituzione, elabora le proposte di assunzione del personale psico-educativo e sociale e incarica il personale supplente, stagiaire e amministrativo. Imposta e tiene le relazioni pubbliche e i contatti con le Autorità. Rappresenta il Servizio verso l'esterno. Il direttore viene informato dal Gruppo qualità costantemente sulle proposte di miglioramento del SMQ.
Affinché la direzione vigili sull'applicazione del SMQ a livello istituzionale nomina un delegato qualità e un agente qualità per settore, i quali hanno il compito di mantenere e migliorare l'efficienza e l'efficacia all'interno dei settori. Nomina inoltre un auditore interno che ha il compito di verificare se il SMQ è adeguato, se viene implementato nei vari settori e se i criteri vengono applicati a livello operativo.
Si riunisce settimanalmente.
Responsabile: direttore

Consiglio di direzione:

E’ composto dal direttore, dal vice-direttore e dai responsabili di settore. Ha il compito di pianificare e coordinare gli interventi nei 3 settori (ambulatoriale, semi-stazionario e residenziale) ed esaminare i ricorsi da parte dell'utenza. Tutti i quadri partecipano all'elaborazione e alla definizione degli obiettivi istituzionali, nella stesura degli obiettivi annuali, nella presentazione di progetti e negli incontri ad hoc previsti all'interno del Consiglio di direzione.
Il Consiglio di direzione esamina e approva il mantenimento costante e l'aggiornamento del SMQ.
Si riunisce mensilmente.
Responsabile: direttore

Gruppo Management di qualità:

E’ composto dal Delegato qualità (DQ), 3 Agenti qualità (AQ) e da 3 auditori (AU). Ha il compito di attuare, gestire e mantenere il sistema di management della qualità (SMQ) e di organizzare gli audit interni.
Una volta all'anno il gruppo stende un rapporto sul SMQ all'attenzione del Consiglio di direzione.
Si riunisce con frequenza trimestrale.
Responsabile: delegato qualità

Contatto

Ingrado - Servizi per le dpendenze
Via Trevano 6
6904 Lugano
Tel.: 091 922 60 06