Centro Residenziale
Tempo libero (congedi) - Attività ricreative

I congedi fanno parte integrante del percorso riabilitativo e vengono discussi, preparati e valutati dagli educatori in accordo con l'équipe.
Il lavoro al Centro è volto al reinserimento all’esterno degli ospiti, ad una reintegrazione sociale abitativa e lavorativa. Dopo un primo mese di permanenza vi sono quindi regolari rientri a casa il fine settimana.
Il primo mese è inteso come protezione, come periodo di osservazione e dà l’opportunità di porre un distacco dal proprio ambiente, di fare un bilancio e anche permettere un ristabilimento psicofisico. Inoltre questo periodo è concepito per la sperimentazione di attività sostitutive, il confronto con il tempo vuoto e la noia, la sperimentazione della vita in gruppo, il distacco dall’ambiente familiare e sociale. Si programma il cambiamento e si cerca una esperienza positiva di lucidità.
A partire dalla quarta settimana di permanenza al Centro, gli ospiti possono entrare in una fase di sperimentazione di congedi durante il fine settimana. Lo scopo è la messa in pratica delle strategie apprese per prevenire le ricadute, il confronto con le proprie difficoltà in ambiente non protetto, la sperimentazione e l’organizzazione del tempo libero. Non da ultimo lo scoprire cosa sta funzionando bene e quali sono le difficoltà ancora da affrontare.
Nella fase di dimissione, decisa negli incontri di sintesi, vengono generalmente concordati congedi più lunghi come preparazione all’uscita dal Centro. Soprattutto per programmi di lunga degenza questo diventa importante per permettere un reinserimento a casa, ristabilire i contatti sociali, ecc.

organigramma-5caa6e0c6774ff62917cb408d85261fe

Fondazione

PDF Organigramma

Consiglio di fondazione:

Ha il compito di vigilare sulla realizzazione degli scopi della Fondazione e di impostare le linee direttive del servizio. Si riunisce 3 volte all’anno. Approva i preventivi finanziari e i consuntivi. Esamina annualmente il rapporto di attività del Servizio e nello stesso il SMQ. Nomina i membri del Consiglio di direzione, dell'Ufficio presidenziale e l’Ufficio di revisione. In caso di bisogno provvede alla nomina di commissioni speciali. Funge da organo di ricorso contro le decisioni interne al servizio.
Responsabile: presidente
La carica di membro del CdF è benefica e si svolge a titolo grazioso. Vengono tuttavia riconosciute delle indennità e la rifusione delle spese vive cagionate dall’attività. Le stesse sono disciplinate dal rispettivo Regolamento.

Ufficio di revisione:

É organo esterno. Ha il compito di verificare la gestione finanziaria e contabile dell’istituzione e di stendere il relativo rapporto di revisione all'attenzione del CdF.
Viene convocato una volta all’anno.
Responsabile: Fiduciaria

Ufficio presidenziale:

É nominato dal Consiglio di fondazione. É composto di 3 membri: il presidente, un membro del CdF e dal direttore. Ha il compito di collaborare con la direzione nella gestione del servizio. Provvede, su proposta della direzione, alla nomina del personale, ad eccezione di quello di direzione.
Si riunisce 6-8 volte all’anno.
Responsabile: presidente