Centro Residenziale
Tempo libero (congedi) - Attività ricreative

I congedi fanno parte integrante del percorso riabilitativo e vengono discussi, preparati e valutati dagli educatori in accordo con l'équipe.
Il lavoro al Centro è volto al reinserimento all’esterno degli ospiti, ad una reintegrazione sociale abitativa e lavorativa. Dopo un primo mese di permanenza vi sono quindi regolari rientri a casa il fine settimana.
Il primo mese è inteso come protezione, come periodo di osservazione e dà l’opportunità di porre un distacco dal proprio ambiente, di fare un bilancio e anche permettere un ristabilimento psicofisico. Inoltre questo periodo è concepito per la sperimentazione di attività sostitutive, il confronto con il tempo vuoto e la noia, la sperimentazione della vita in gruppo, il distacco dall’ambiente familiare e sociale. Si programma il cambiamento e si cerca una esperienza positiva di lucidità.
A partire dalla quarta settimana di permanenza al Centro, gli ospiti possono entrare in una fase di sperimentazione di congedi durante il fine settimana. Lo scopo è la messa in pratica delle strategie apprese per prevenire le ricadute, il confronto con le proprie difficoltà in ambiente non protetto, la sperimentazione e l’organizzazione del tempo libero. Non da ultimo lo scoprire cosa sta funzionando bene e quali sono le difficoltà ancora da affrontare.
Nella fase di dimissione, decisa negli incontri di sintesi, vengono generalmente concordati congedi più lunghi come preparazione all’uscita dal Centro. Soprattutto per programmi di lunga degenza questo diventa importante per permettere un reinserimento a casa, ristabilire i contatti sociali, ecc.

Missione

La missione del Servizio è quella di offrire consulenza e cura alle persone dipendenti o in difficoltà con la loro consumazione di alcol o sostanze con programmi inter e multidisciplinari di consulenza, terapia, riabilitazione, accompagnamento e post-cura eseguiti con la massima professionalità. Viene pure offerto sostegno ai famigliari o alle persone vicine.

Obiettivi istituzionali

  • prevenire la dipendenza favorendo lo sradicamento di situazioni o comportamenti a rischio o nocivi alla salute;
  • informare la popolazione su problemi inerenti l’abuso di bevande alcoliche e il consumo di sostanze psisotrope;
  • intervenire sul piano della cura e dell’assistenza con l’obiettivo della riabilitazione e del reinserimento sociale;
  • collaborare e sostenere l’attività di servizi, enti e organizzazioni il cui scopo consiste nel prevenire e curare le dipendenze.